Allerta Meteo, i bollettini della Protezione Civile: forte maltempo tra venerdì e sabato

Sulla base delle previsioni, la Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso una nuova allerta meteo

allerta-meteo4-640x431Nuova Allerta Meteo per i prossimi giorni sull’Italia: tra venerdì 12 e sabato 13 febbraio l’ennesima perturbazione di questo mese attraverserà l’Italia con il suo carico di piogge, venti e temporali. Stavolta anche la neve a bassa quota al Nord, fin in collina. Le precipitazioni più abbondanti però si verificheranno nelle Regioni centrali tirreniche con accumuli abbondanti, qualche temporale e rischio di veri e propri nubifragi. Attenzione anche ai forti venti occidentali, in prevalenza libeccio, su tutte le Regioni. Le temperature saranno fresche al Nord, ancora miti al Centro/Sud con picchi di +20°C, ben oltre le medie stagionali.

Ecco i Bollettini di Vigilanza Meteorologica Nazionale emanati oggi dalla Protezione Civile per domani e dopodomani.

IL BOLLETTINO PER DOMANI, VENERDI’ 12 FEBBRAIO:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Liguria di Levante, Appennino emiliano e sulla Toscana settentrionale ed orientale, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sulla pianura friulana, su Appennino romagnolo e settori orientali di Umbria e Lazio, con quantitativi cumulati moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone di Liguria, Emilia, Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, su Valle d’Aosta, zone alpine e meridionali del Piemonte, Lombardia meridionale, pianura veneta, Appennino marchigiano, settori occidentali di Abruzzo e Molise, sulla Campania settentrionale, Sicilia occidentale, Calabria tirrenica, Sardegna settentrionale ed occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di breve rovescio, sul resto della Penisola con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate:
– al di sopra dei 400-600 m sui settori alpini occidentali e sull’entroterra della Liguria occidentale, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti;
– al di sopra dei 400-600 m sui restanti settori alpini, con apporti al suolo deboli;
– con quota neve in calo fino ai 600-800 m sull’Appennino settentrionale, con apporti al suolo generalmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: dal pomeriggio, tendenti a forti con rinforzi di burrasca: dai quadranti occidentali su Sardegna e settori costieri di Toscana e Lazio, dai quadranti settentrionali su Liguria e Golfo di Trieste; dalla sera localmente forti sul resto del Centro-Sud.
Mari: molto mossi tutti i bacini occidentali, tendenti ad agitati il Canale di Sardegna e dalla sera il Mare di Sardegna ed il Tirreno centro-meridionale.

IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, SABATO 13 FEBBRAIO:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Calabria tirrenica e meridionale, con quantitativi cumulati moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Toscana settentrionale, Sardegna centro-meridionale, Lazio orientale, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Campania, Basilicata, resto della Calabria e Sicilia centro-occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Sicilia e Sardegna, restanti zone del Lazio, su Puglia, Toscana orientale, Marche settentrionali, Emilia-Romagna orientale e zone alpine con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: deboli sulle zone alpine.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti occidentali su Sardegna, Sicilia occidentale, settori costieri tirrenici peninsulari e zone appenniniche meridionali.
Mari: molto mossi tutti i bacini occidentali, agitati il Mare e Canale di Sardegna.

Fonte MeteoWeb