Acquistata la Risonanza Magnetica per l’Ospedale di Melito: “l’amministrazione si attribuisce meriti che non ha”

Risonanza magnetica“Nell’esprimere viva soddisfazione per il via libera della regione Calabria all’acquisto della Risonanza Magnetica per il P. O. di Melito, non possiamo che rimarcare ancora una volta la smania di protagonismo del sindaco Meduri che, nell’attribuirsi tutti i meriti, dimentica, volutamente o meno, alcune cose fondamentali. Gli apparecchi acquistati sono tre. Oltre a Melito, ne beneficeranno i nosocomi di Polistena e di Locri, dove la protesta (questa si, quella vera!) di piazza ha visto protagonisti migliaia di pacifici cittadini, studenti e tutti i sindaci della provincia (tranne il nostro). Forse loro hanno ottenuto il risultato con la forza o, peggio ancora, con la minaccia di una sommossa? Noi non crediamo che sia così, così come non crediamo che il risultato sia stato ottenuto per i presunti buoni uffici goduti dalla nostra amministrazione con l’ingegnere Scura, il quale, peraltro, nel suo pittoresco tour all’ospedale di qualche mese fa, aveva detto ben altro”, scrive in una nota il Movimento politico “Una Città da #cambiare”. “A Melito – prosegue la nota- non c’è stata nessuna protesta, ma solo una tranquilla manifestazione da parte di un gruppo di cittadini, di studenti e di professionisti che tanto hanno dato al nostro amato Ospedale. Ribadiamo la nostra soddisfazione per l’acquisto della Risonanza, anche se, stando alle promesse dell’ Assessore Crea, in questi giorni ci sarebbe dovuta essere l’inaugurazione e non l’annuncio del futuro arrivo. Rimaniamo - aggiunge la nota-  in attesa dei meriti che il sindaco vorrà ancora prendersi per l’importante apertura del servizio di oncologia che, ricordiamo, non è mai stata menzionata nell’incontro con Scura e che, secondo l’esperto in materia di sanità dell’amministrazione, per Melito non era addirittura prevista. Purtroppo, tra perdite di importanti opportunità di risparmio, bandi che sfumano, decreti ingiuntivi e quant’altro, l’unica eccellenza dei nostri amministratori continua ad essere la politica delle chiacchiere e del fumo negli occhi mentre il paese va a rotoli”, conclude.