Tragedia sfiorata nel reggino: salvata la vita a due bambini di 3 e 2 anni, padre arrestato [DETTAGLI]

Arrestato Faddal Samir, 32enne algerino ma residente a Casignana, in quanto colto nella flagranza di danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere

Carabinieri RadiomobileI Carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco hanno tratto in arresto FADDAL Samir, 32enne algerino ma residente a Casignana, in quanto colto nella flagranza di danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere. In particolare, lo stesso, nel tardo del pomeriggio di ieri, è entrato nel Comune di Casignana e, brandendo un coltello, ha minacciato alcuni dipendenti comunali, danneggiato anche mobili e attrezzature telematiche in segno di protesta per la mancata assegnazione di un alloggio popolare. Non pago di ciò, successivamente, accompagnato anche dalla moglie e due figli di 3 e 2 anni, sono saliti sul tetto del Municipio da dove ha più volte puntato il coltello alla gola dei bimbi minacciando di gettarsi di sotto assieme a loro. Il pronto intervento dei militari della Stazione di Caraffa del Bianco ha impedito che la situazione degenerasse. Infatti, dopo una breve mediazione con l’extracomunitario portata avanti dal Comandante della Stazione, lo stesso è stato convinto a desistere dai suoi insani propositi e, successivamente, è stato disarmato e tratto in arresto. Dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri mentre la moglie e i figli segnalati ai Servizi Sociali.