Torna la “notte bianca” nelle scuole: appuntamento al 15 gennaio

Centinaia di studenti e insegnanti da nord a sud apriranno le porte delle loro scuole per ribadire l’importanza degli studi umanistici

notte bianca della scuolaTorna anche quest’anno l’appuntamento con la “notte bianca nazionale del liceo classico” che si svolgerà il 15 gennaio e dove centinaia di studenti e insegnanti, da nord a sud, apriranno le porte delle loro scuole per ribadire l’importanza degli studi umanistici e per “contrastare il calo di iscrizioni e di interesse nei confronti di questa scuola e delle discipline che la caratterizzano“. Lo scopo dell’evento, caratterizzato da diverse iniziative nei vari istituti, è quello di difendere la cultura e la formazione classica. Nel corso della serata, nelle diverse scuole saranno previsti per lo piu’ spettacoli musicali, letture e rappresentazioni teatrali. Al Carlo Lorenzini di Pescia (Pistoia) e’ in programma – si legge su Facebook – anche una “tombola” in latino. Al Fiorentino di Lamezia Terme, invece, e’ prevista la presentazione del libro “Il mercante di luce” di Roberto Vecchioni. Atteso anche l’autore, annuncia la scuola su Fb. Al Pollione di Formia (Latina) – si legge in un post – interverra’ la scrittrice Melania G. Mazzucco, mentre l’Istituto Marcelline Tommaseo di Milano rispondera’ a una serie di Faq sul liceo classico e organizzera’ delle “interviste impossibili”: personaggi del mito e della letteratura riprenderanno vita per rispondere a domande e curiosita’ dei partecipanti. L’iniziativa quest’anno dedicata al tema del mito e della sua permanenza nel mondo, e’ stata lanciata nel 2015 dal liceo classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, in Sicilia. L’obiettivo del 2016, scrivono gli internauti, e’ bissare il successo dell’anno scorso e dare nuova linfa alla formazione classica.