Sicilia, arrivano i fondi per il patrimonio culturale. Franceschini: “il Governo investe in tutti i settori strategici”

Il ministro rivendica gli sforzi profusi dall’Esecutivo: per l’isola 1 milione e 640 mila euro

Dario-FranceschiniIl programma triennale degli investimenti disposto dal ministero dei Beni Culturali destinerà 1.640.000 di euro alla Regione Sicilia. Tali risorse saranno immediatamente disponibili, stante il via libera registrato in seno al Consiglio superiore dei beni culturali. Il ministro Dario Franceschini ha evidenziato l’impegno del Governo su tutto il territorio nazionale: “Dall’arte all’archeologia, dalle biblioteche agli archivi, dai musei alle eccellenze del restauro, non c’è settore dei beni culturali che non stia ricevendo un impulso significativo in termini economici e politici” ha affermato il responsabile del Dicastero rilevando come i fondi, nell’isola, saranno stanziati sulla base delle direttrici ricevute. Essi copriranno i lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento funzionale, impiantistico e l’efficientamento energetico della sede dell’archivio di Stato di Catania sito presso l’ex convento di Santa Caterina al Rosario per 225.000 euro totali; il progetto di riqualificazione impiantistica e tecnologica per il miglioramento e l’adeguamento della sicurezza antincendio nel Complesso della Gancia a Palermo per 1.100.000 di euro totali; i lavori di adeguamento impiantistico e tecnologico della sede della sezione di Archivio di Stato di Termini Imerese (PA) per 360.000 di euro totali.