Servizi sociali Messina, incontro tra l’amministrazione ed i presidenti delle cooperative

L’incontro convocato in seguito alla protesta dei lavoratori della FPCGIL, per cercare di trovare una soluzione al pagamento degli stipendi, considerato che al momento il comune di Messina non è in grado di procedere al pagamento di nessuna fattura alle cooperative

fp cgil servizi sociali messinaSi è tenuto Ieri alle ore 18,00 presso i locali di palazzo Zanca, il secondo incontro tra l’Amministrazione   Comunale e i Presidenti delle cooperative. Che gestiscono i servizi sociali per conto del Comune di Messina. All’incontro erano presenti ,l’assessore ai servizi sociali Nina Santisi. Il vice sindaco Guido Signorino e il dirigente ai servizi sociali Zaccone. Per le cooperative i Presidenti e i rappresentanti di Orsa maggiore Progetto vita,  Azione sociale, Genesi  e CAS. L’incontro convocato in seguito alla protesta dei lavoratori della FPCGIL , per cercare di trovare una soluzione al pagamento degli stipendi, considerato che al momento il comune di Messina non è in grado di procedere al pagamento di nessuna fattura alle cooperative. L’Amministrazione  Comunale ha comunicato alle cooperative che prima della metà del mese di febbraio non sono in grado di liquidare le fatture e hanno proposto alle stesse la certificazione attraverso l’iscrizione nella piattaforma MEF, questa soluzione potrebbe consentire alle stesse il pagamento degli stipendi . La cooperativa Progetto Vita (ferma al mese di settembre con le fatture ) ha preso atto della situazione dichiarando che potrebbe essere una soluzione ma che comunque nelle more  il prossimo mercoledì procederà al pagamento dello stipendio di dicembre e della tredicesima mensilità  agli operatori del trasporto e assistenza igienico sanitaria nelle scuole materne elementari e medie inferiori di competenza del Comune di Messina.  La cooperativa Azione Sociale che gestisce i Centri di Aggregazione Giovanile  di Bordonaro e Giostra, ( fattura ferma al mese di agosto)  ,che aveva già richiesto la certificazione dei crediti  e materialmente ottenuta ieri, hanno comunicato che provvederanno a pagare il mese di  ottobre ai lavoratori. La cooperativa Orsa maggiore ( fattura ferma al mese di agosto)ha comunicato  che il prossimo lunedì  si informeranno con la loro banca se questa forma di garanzia  sarà ritenuta sufficiente  presenteranno richiesta di certificazione dei crediti per essere inseriti nella  piattaforma MEF   e procederanno al pagamento dello stipendio del mese di    novembre ai lavoratori , atteso che la tredicesima mensilità viene erogata mensilmente. La cooperativa CAS (fattura  ferma al mese di agosto)  , ha detto che tale soluzione aiuterà gli Enti gestori  ad anticipare i crediti nei confronti del Comune. Chiede  il pagamento delle  fatture entro la prima decade di febbraio avendo già la propria banca provveduto alle anticipazioni . La cooperativa ha detto di aver pagato ai lavoratori degli asili nido e dei CAG  la tredicesima mensilità e che sta provvedendo al pagamento del mese di dicembre La  cooperativa Genesi  (fattura  ferma al mese di agosto)  , ha detto che tale soluzione aiuterà gli Enti gestori  ad anticipare i crediti nei confronti del Comune. Chiede  il pagamento delle  fatture entro la prima decade di febbraio avendo già la propria banca provveduto alle anticipazioni . La cooperativa ha detto di aver pagato  ai lavoratori del servizio SAD. CASA SERENA , Trasporto nei centri riabilitativi il mese di dicembre e che tra dieci giorni provvederà al pagamento  della tredicesima mensilità . La FPCGIL e i lavoratori monitoreranno l’iter dei pagamenti  e il rispetto degli impegni assunti. Resta forte il dubbio sugli praticabilità del pagamento dello stipendio ai lavoratori del servizio di assistenza e domiciliare ai disabili , i quali – dichiara Clara Carocè  Segretari o Generale della FPCGIL e il direttivo aziendali – in assenza di soluzioni entro martedì non rimane altro che fermare il servizio se i lavoratori non vengoni messi nelel condizioni di poter raggiungere l’utenza.