Reggio si proietta nel futuro, che gioiello il nuovo PalaBotteghelle. Ecco come sarà [FOTO]

Presentato il progetto per il nuovo PalaBotteghelle, attorno alla struttura verrà creata una vera e propria cittadella dello sport, parteciperà anche  il noto imprenditore Santo Versace

12655943_10208266657964917_395073381_oProgetto ambizioso. Nella giornata di ieri nella sala conferenze di Confindustria si è parlato di impianti, in particolare del PalaBotteghelle che dopo alcuni anni di buio dovrebbe tornare a risplendere.  I lavori già effettuati riguardano la bonifica interna ed esterna, la realizzazione dell’impianto antincendio, di quello elettrico, degli accessi esterni, delle vie di fuga e dell’accesso alle tribune, l’ottemperanza delle normative igienico/sanitarie, l’esecuzione dei controlli statici e di quelli geologici, nonché la costruzione di un secondo campo da gioco, previa rimozione di una curva.

12633047_10208266657804913_1817380984_oL’idea principale è fare del PalaBotteghelle, un impianto multifunzionale, creando attorno alla struttura una vera e propria cittadella dello sport, coniugando efficienza organizzativa, interessi sportivi e contenuti sociali. La capienza dell’impianto si aggira intorno a 2500 posti a sedere, senza contare gli oltre 3000, sfruttabili tramite il campo da gioco in occasioni meeting, concerti ecc. Il rinnovato impianto si affaccerà sul lato del Viale Messina garantendo una struttura commerciale che si offre alla città; nel retro, invece, è prevista una struttura con spazi più ampi e verdi, una “struttura a vaso” dove verranno organizzate, ad esempio, le summer school per ragazzi o mostre all’aperto. Il Direttore Generale Vis, Di Bernando ha inoltre aggiunto un’informazione importante: ad accettare di partecipare al progetto, il noto imprenditore Santo Versace che come riporta il sito della Vis ha dichiarato: “ho seguito l’evolversi del progetto sportivo ed ho valutato con attenzione il gentile invito a prenderne parte. Nelle prossime settimane mi attiverò per dare il mio contributo fattivo alla società, affinché anche altre persone possano condividere un percorso sano, pulito e vincente”.

Ecco tutte le foto del progetto: