Reggio, processo Erga Omnes: revocata ogni misura cautelare ad Antonino De Gaetano

Annullata l’ordinanza con la quale il Gip reggino il 26 giugno aveva applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Antonino De Gaetano, indagato per il peculato dei gruppi consiliari regionali

Nino De GaetanoIl Tribunale del Riesame di Reggio Calabria, giudicando in sede di rinvio dopo il pronunciamento della Corte di Cassazione dello scorso dicembre, ha annullato l’ordinanza con la quale il Gip reggino il 26 giugno aveva applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Antonino De Gaetano, indagato per il peculato dei gruppi consiliari regionali. “La decisione del Tribunale della Libertà- commentano i difensori dell’ex assessore, avvocati Danilo Leva, Antonello Madeo, Giovanni Nicosia e Luciano Terra- inizia a restituire dignità al nostro assistito, ingiustamente privato della libertà personale per ipotesi di reato tutt’altro che pacifiche”, come dimostrano recentissime sentenze pronunciate su fatti analoghi da altri Tribunali italiani, che hanno ampiamente riconosciuto la legittimità dell’operato degli imputati, con conseguenti assoluzioni (da ultimo GUP Bologna sul caso Rimborsopoli della regione Emilia Romagna)”. I predetti difensori, inoltre, nel manifestare la propria soddisfazione per il primo risultato raggiunto, si dichiarano convinti che il proprio assistito avrà modo di provare la sua innocenza anche nel giudizio di merito fissato avanti il Tribunale di Reggio Calabria – Sez. Penale Collegiale.