Reggio: primi appuntamenti del 2016 per “Le Muse”, venerdì ritornano i videodibattiti

Le MuseParte la programmazione del 2016 del sodalizio de “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, ed inizia secondo tradizione con gli appuntamenti fissi del venerdì e della domenica pomeriggio. Fedeli ai nostri appuntamenti dichiara Giuseppe Livoti -presidente Muse- riprendiamo la programmazione a pieno ritmo e con le manifestazioni che costituiscono ormai l’organigramma che, con il passare del tempo, contribuisce ad offrire alla città una offerta formativa interessante, attraverso conversazioni e testimonianze di personaggi e personalità che animano diversi ambienti ed ambiti della nostra regione. Venerdi 8 gennaio alle ore 19 presso la Sala D’Arte di via San Giuseppe 19, ripartono “I Videodibattiti delle Muse…i 10 Comandamenti”, conversazione a cura di Paola Abenavoli e di una -opinionista per una sera. Per il mese di gennaio sarà Bruna Siviglia – presidente Fidapa di Rc, la quale darà la sua testimonianza sul comandamento scelto per questo mese, ovvero – Ricordati di santificare le feste. Domenica 10, sempre alla Sala D’Arte ma alle ore 18, appuntamento importante dedicato al tragico evento del terremoto del 1908. Proprio su questo incontro, il presidente Muse Livoti, ribadisce l’importanza di tale evento che è pausa di riflessione e momento per ricordare proprio una pagina di storia difficile per la nostra città e non solo, tra vittime, danni, ricostruzione umana e fisica del territorio. Alla conversazione sono stati invitati gli attori Giacomo Battaglia e Gigi Miseferi, i quali, proprio attraverso la realizzazione del film “Quel che resta..” tratto dal testo “Le Baracche” di Fortunato Seminara hanno rivissuto pur se in chiave filmica, storie che quasi 100 anni fa ricordano un passato triste, caratterizzato da dolore, affetti, sensazioni, attimi.
All’incontro ci saranno inoltre, gli interventi di Sandro Scialpi-musicista che ha composto la colonna sonora, il critico letterario nonché vice-presidente Muse Teresa Polimeni Cordova e saranno esposti i plastici della città prima del terremoto del 1908 realizzati dall’artista Ilario De Marco. Inoltre una mostra di quadri degli artisti delle Muse farà vedere brani architettonici delle memorie della città di Reggio Calabria.