Reggio, “Poetiche del Corpo”: l’Open Day al Centro Studio Danza di Gabriella Cutrupi

Sabato 23 gennaio 2016 – ore 10-14 e 16-20, l’Open Day al Centro Studio Danza di Gabriella Cutrupi: il filo conduttore dell’evento, il corpo

Open dayPorte aperte per questo primo mese del 2016 al Centro Studio Danza di Gabriella Cutrupi, sito in via Sbarre C.li n.536, p.za San Francesco d’Assisi. Sabato 23 gennaio – si trasmette – dalle ore 10 alle ore 14 e dalle 16 alle 20, sarà infatti possibile fruire di lezioni gratuite di alcune discipline olistiche, artistiche e posturali. In particolare, nel corso della giornata si potranno sperimentare: Feldenkrais, Release Based, Tai Chi per la Salute, Teatrodanza, e Yoga della Cultura Rishi.

Filo conduttore che lega e abbraccia le discipline scelte, il corpo quale strumento di espressione artistica e poetica, di libertà espressiva e di consapevolezza, di memoria e di evoluzione, di radicamento e di ricerca della dimensione spirituale dell’esistenza.

L’evento è rivolto a tutti, senza distinzione di… “età” e/o di “abilità” e vuole essere una prima occasione per mettere, in un’unica giornata, a disposizione di chi vuole provarli, alcuni dei corsi ospitati dal Centro Studio, nella consapevolezza che prendersi cura di mente corpo e spirito migliora la salute e la qualità della vita, riduce lo stress e, forse, ci avvicina un po’ alla felicità.

Di seguito una brevissima descrizione delle discipline in programma per questo primo Open Day:

Feldenkrais a cura di Emanuela Mondiello. Il metodo Feldenkrais prende il nome dal suo ideatore Moshe Feldenkrais. Tratta del modo con cui una persona impara ad imparare attraverso la percezione accurata dei processi motori, riorganizzando il sistema neuromuscolare. In occasione dell’Open Day l’insegnante Emanuela Mondiello terrà un piccolo seminario e una lezione di Educazione al Movimento attraverso il metodo Feldenkrais.

Release Based a cura di Gabriella Cutrupi. La “release tecnique” è uno stile di danza contemporanea nato intorno agli anni 70 negli Stati Uniti. I presupposti fondamentali sono: recuperare l’organicità del movimento, la fluidità, l’elasticità, la scioltezza delle articolazioni, consapevoli dello spazio, del peso, del tempo e del flusso del movimento. Questa tecnica insegna a muoversi senza imitare, ma piuttosto basandosi sull’ascolto del proprio corpo e sulle sensazioni cinestetiche individuali.

Tai Chi per la Salute a cura di Mariacaterina Gattuso. Originario dell’antica Cina, il Tai Chi è una forma di esercizio finalizzato al benessere di mente e corpo. Pur essendo un’arte che richiede profonde conoscenze e abilità, può essere facile da apprendere e i suoi benefici per la salute si manifestano in breve tempo. I programmi di Tai Chi per la Salute sono stati ideati dal dr. Paul Lam per mettere l’insegnamento del Tai Chi a disposizione di tutti, compresi gli anziani e gli individui in condizione di infermità cronica.

Teatrodanza a cura di Giovanni Battista Gangemi. Negli anni’ 70 Pina Bausch introduce il termine Teatrodanza, inventando così un nuovo genere artistico che si differenzia dal balletto e dalla danza moderna, nel quale recitazione, canto e danza si fondono in un’azione continua, senza alcuna divisione dei ruoli e nel quale tutti i movimenti, le coreografie e le parole nascono con spontaneità e naturalezza, nell’istante stesso della rappresentazione.

Yoga della Cultura Rishi a cura di Daniela Sestito. Lo Yoga è una disciplina millenaria che si prefigge di integrare la natura umana in modo che tutti gli aspetti della vita agiscano in armonia fra di loro. Lo Yoga della cultura Rishi prende le origini dall’Ashtanga Yoga ed usa tecniche provenienti dallo Hatha Yoga, dal Raja Yoga, dallo Jnana Yoga e pone l’accento in particolare sul respiro cosciente (pranayama) che permette il controllo delle energie vitali. La respirazione diventa quindi un mezzo potente ed efficace per armonizzare tutti gli stati emozionali.

Il tema della Poetica del Corpo, non può che rivendicare anche la Poetica dei Sentimenti e il diritto all’amore senza classificazioni precostituite. Per questo motivo l’evento aderirà con un flash mob alla mobilitazione nazionale di tutti i cittadini e le cittadine per chiedere parità di diritti alle persone Lgbt e ai loro figli e l’approvazione della legge Cirinnà.

Contiamo sulla vostra presenza e partecipazione – si conclude – e vi aspettiamo numerosi!!!

NB: Si consigliano abbigliamento comodo e calzini per accedere alle sale.