Reggio, operazione “Antibes”: individuati i fiancheggiatori del latitante Giovanni Franco

L’indagine avrebbe consentito agli investigatori della Polizia di Stato di individuare i soggetti che avrebbero aiutato il latitante Giovanni Franco

PoliziaE’ in corso dalle prime ore di questa mattina a Reggio Calabria una vasta operazione della Polizia di Stato per l’esecuzione di 16 fermi di indiziato di delitto emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria. Colpita la locale di ‘ndrangheta della frazione Pellaro del capoluogo reggino, facente capo alla famiglia FRANCO.

L’indagine – coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria – avrebbe consentito agli investigatori della Polizia di Stato di individuare i soggetti che avrebbero aiutato il latitante FRANCO Giovanni a sottrarsi all’esecuzione di una pena definitiva ad 11 anni e 4 mesi di reclusione per traffico di sostanze stupefacenti, dopo essere fuggito in Francia. Spiccata la professionalità dei fiancheggiatori che avrebbero raggiunto più volte il ricercato nel paese d’Oltralpe. Per sviare le indagini, durante alcuni viaggi, avrebbero spedito, con un corriere, i loro telefoni cellulari accesi, in una località turistica del Nord Italia che avrebbero raggiunto, con autovetture prese a noleggio, dopo aver incontrato il latitante in Francia, mentre in altri casi avrebbero affidato gli apparecchi telefonici ad altri affiliati, per simulare la loro presenza a Reggio Calabria.

Reggio, maxi blitz a Pellaro: le FOTO e i VIDEO degli arrestati. Colpito il braccio armato della ‘ndrangheta

Reggio, maxi blitz contro la ‘Ndrangheta a Pellaro: tutti i NOMI e le FOTO dei 16 arrestati