Reggio, incuria a Mosorrofa: la denuncia della giovanile dei repubblicani

Mosorrofa 2“Le nostre numerose  segnalazioni, sia online che attraverso le tortuose vie burocratiche, non sono servite ad evitare quel che è successo. Le caditoie lungo la via Demetrio Cozzupoli (unica via percorribile del paese di Mosorrofa, dopo la chiusura di una strada secondaria a causa di un muro pericolante) sono diventate delle trappole per i pedoni e i mezzi in transito. Totalmente dissaldate dalla loro sede, sono un pericolo per l’incolumità di tutta la popolazione. Le prime segnalazioni, effettuate da noi della FGR durante il mese di Giugno 2015 (con tanto di prove fotografiche), sono state recapitate agli organi competenti; gli stessi, avendo altre “priorità”, hanno riferito che gli interventi sarebbero stati rimandati”, scrivono in una nota Demetrio Giordano, Demetrio Crea, Daniela Lombardo della Federazione Giovanile dei repubblicani. “Da allora, più volte ci siamo prodigati in sollecitazioni affinché si intervenisse, soprattutto dopo la chiusura di una via secondaria per l’accesso al paese, chiusura dovuta ad un muro pericolante. La strada – proseguono-è stata chiusa al transito più di un mese fa (lasciando il muro al proprio destino),  ed il concentrarsi del traffico sulla via D. Cozzupoli ha contribuito ad incrementare il dissesto delle caditoie. Il quadro che si presenta a noi della Federazione Giovanile Repubblicana è questo: una periferia abbandonata e sempre meno ascoltata. Saranno forse le segnalazioni di un diverso colore politico a non suscitare attenzioni? La mancanza di rappresentanze politiche nel nostro territorio non deve giustificare lo stato di totale abbandono”, concludono.

Mosorrofa 2