Reggio, il Sindaco visita le scuole elementari di Spirito Santo, di San Cristoforo e la scuola dell’infanzia di San Cristoforo

20160119_093756Accolto con le note dell’inno d’Italia, eseguito dagli alunni del corso ad indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di I Grado “De Gasperi” e dal coro dell’Istituto Comprensivo “Catanoso- De Gasperi”, magistralmente diretti dal M° Bruno Polimeni, il Sindaco Giuseppe Falcomatà in un clima gioioso e di festa, accompagnato dall’assessore alla Pubblica Istruzione Patrizia Nardi, dall’assessore alla Pubblica Sicurezza Giovanni Muraca, con i consiglieri Rocco Albanese, Paolo Brunetti, Filippo Quartuccio, Giovanni Latella e Antonino Mileto, ha visitato le scuole elementari di Spirito Santo, di San Cristoforo e la scuola dell’infanzia di San Cristoforo. Gli alunni, in un clima gioioso e di festa hanno ringraziato il Sindaco per aver mantenuto la promessa della sua visita, a seguito di una missiva scritta dalla classe IV B della Scuola Primaria di Spirito Santo, dove i piccoli alunni invitavano il primo cittadino. bambini hanno rivolto numerose domande: dalla questione rifiuti, alla necessità di spazi verdi in città; dalla presenza di buche nelle strade alla valorizzazione dei beni culturali, alla Reggina Calcio, alle giostre inutilizzabili nei vari giardini pubblici.
Il sindaco ha risposto con grande fervore ai quesiti posti dai piccoli studenti. «Come primo cittadino il benessere dei bambini viene prima di tutto, dal momento che rappresentate il futuro di tutti noi ed avete il diritto di crescere in un ambiente formativo sano e idoneo al migliore sviluppo possibile. Il nostro Comune non vive una situazione felice – ha spiegato ai ragazzi il sindaco – è come dover fare i compiti tutto l’anno con una penna che ha poco inchiostro, noi con pochi soldi dobbiamo far fronte a diverse difficoltà. È nostro compito migliorare le strutture di tutti gli ambienti di vita in cui vi trovate ad operare, cercando le soluzioni per poter garantire a chi è nato e cresciuto nella nostra città, di continuare a vivere qui». Inoltre ha aggiunto: «la vostra partecipazione attiva, ci da molto coraggio, dimostra il vostro interesse per la città e la nostra presenza dimostra la volontà di costruire un rapporto di fiducia l’uno nei confronti dell’altro. Siamo qui oggi, perché vogliamo risolvere i problemi che interessano questo istituto e lavoreremo per garantirvi una scuola migliore» ha concluso il sindaco Falcomatà.