Reggio, domani sera al teatro “Cilea” si swinga con Massimo Lopez

massimo lopezSabato sera al teatro “Cilea” si swinga con Massimo Lopez. Mancano davvero poche ore e sul palco della massima culla dell’arte reggina salirà insieme alla Big Band “Jazz Company” lo showman di Ascoli Piceno, volto noto del recente programma Rai “Tale e quale” ed ex membro del trio comico con Anna Marchesini e Tullio Solenghi, con uno spettacolo nel quale rivisiterà le pietre miliari di autori quali Cole Porter, George Gershwin, Jimmy Van Heusen, Richard Rodgers e molti altri. Una carrellata di successi che vanno dagli anni ‘30 agli anni ‘50, resi celebri da interpreti di grande livello quali Frank Sinatra, Tony Bennet, Sammy Davis jr, arricchiti dall’insuperabile verve di Massimo Lopez. Un amore coltivato per lunghi anni e sbocciato poi grazie alla collaborazione con una delle più prestigiose formazioni jazz e swing italiane, la Jazz Company guidata da Gabriele Comeglio, che segue l’attore nel corso delle sue tournée teatrali da diverse stagioni. E tra una canzone e l’altra, Massimo Lopez intratterrà il pubblico con divertenti gag, monologhi e le sue irresistibili imitazioni, quelle stesse che, negli anni, lo hanno portato al grande successo popolare. L’evento è un fuori programma della stagione targata Officina dell’Arte, compagnia teatrale diretta dal maestro Peppe Piromalli che, dallo scorso Novembre, ha realizzato un cartellone di eventi mescolando big del panorama nazionale e locale. L’incontro di Massimo con la musica risale ai tempi dell’infanzia. Questo spettacolo perciò, realizza un amore coltivato per lunghi anni, reso ora possibile per la collaborazione con una delle più prestigiose formazioni jazz e swing italiana. Sulla scia dei grandi crooner che hanno fatto la storia della canzone, Lopez sfoggia ora un timbro caldo e appassionato con stile, eleganza e fascino tali da ricordare “The Voice”. “Sono emozionato e pronto a cantare, scherzare e far sorridere i reggini – afferma l’attore Lopez – Un ringraziamento va all’Officina dell’Arte che mi ha “corteggiato” e voluto nella sua kermesse teatrale fatta col cuore e con tanti sacrifici. Il mio concetto di crescita è legato a qualcosa di nuovo che possa dare libero accesso alla passione per questo mestiere. E i ragazzi della compagnia Officina, dagli attori ai tecnici agli addetti alla comunicazione ai professionisti video e fotografi, mostrano a Reggio Calabria e non solo, la loro innata e forte passione per l’arte. Non è semplice creare qualcosa ma Piromalli e company hanno dimostrato che è meglio essere folli per proprio conto che saggi con le opinioni altrui. Nella mia carriera ho fatto di tutto: pubblicità in tv, un indimenticabile duetto con Mina, ho avuto ruoli a fianco di grandi attori in teatro o ho lavorato con comici che mi hanno fatto crescere. Tutto ciò mi ha arricchito e, da domani, posso inserire la collaborazione con l’Officina dell’arte, un’altra bella esperienza che non dimenticherò mai”.