Reggio: controlli e perquisizioni nella locride, 7 denunciati

CarabinieriDopo il controllo straordinario “focus ‘ndrangheta” dell’ultimo week end, che ha interessato in particolare Caulonia e i comuni della Vallata del Torbido, continuano nella locride i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Ieri, all’esito dei rastrellamenti e delle perquisizioni domiciliari e veicolari è emerso che:

-        i Carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco hanno denunciato 4 persone, residenti nei comuni di Sant’Agata del Bianco e Casignana, per furto di acqua e in particolare per aver realizzato un bypass alla conduttura idrica comunale al fine di eludere i reali consumi;

-        i Carabinieri della Stazione di Brancaleone hanno denunciato un 59enne del posto per aver effettuato un’auto-attivazione non autorizzata di fornitura elettrica in danno della società Enel Distribuzione, prelevando fraudolentemente energia per circa 3 anni;

-        i Carabinieri della Stazione di Palizzi Marina, hanno denunciato in 49enne del posto, trovato in possesso di marijuana confezionata in un involucro di cellophane e occultata all’interno di un borsello rivenuto a seguito di una perquisizione veicolare;

-        i Carabinieri della Stazione di Agnana Calabra hanno denunciato una 52enne del posto, per aver alienato parti di un’autovettura sottoposti a sequestro ed a lei affidata in giudiziale custodia.

Inoltre, a Platì in Località “Ricchioli”, i militari della locale Stazione unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, hanno rinvenuto fra la fitta vegetazione un fucile cal. 20 con matricola abrasa e relativo munizionamento. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e sarà distrutto secondo le disposizioni vigenti.