Reggio, condannata a 4 anni di carcere Rosy Canale

La donna era accusata di avere utilizzato finanziamenti pubblici destinati a sostenere il movimento ed iniziative contro le cosche per fini personali

rosy_canale1

E’ stata condannata a 4 anni di galera, Rosy Canale, fondatrice dell’associazione “Movimento donne di San Luca”, coinvolta nell’inchiesta “Inganno”. La donna era accusata di avere utilizzato finanziamenti pubblici destinati a sostenere il movimento ed iniziative contro le cosche per fini personali. L’accusa aveva chiesto la condanna a 7 anni di reclusione.