Premio Giovanni Grillo, il 12 e il 13 gennaio si riunirà la Commissione di valutazione dei lavori delle scuole

giovanni-grillo-deportato-938x535Si riunirà il 12 e 13 gennaio presso la Cittadella Regionale la Commissione di valutazione del Premio “Giovanni Grillo” istituito e finanziato da Michelina Grillo in memoria del padre Giovanni, militare calabrese, deportato nei campi di concentramento tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Un concorso destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado della Calabria per il quale sono state avanzate sessantatré candidature da parte di istituti scolastici calabresi e proposti centinaia di componimenti che testimoniano la sensibilità degli alunni e dei docenti rispetto ai temi proposti dal bando. La Commissione di Valutazione presieduta da Michelina Grillo è composta dal colonnello Antonio Bernabei in rappresentanza dell’Aeronautica Militare di Roma, da Sonia Talarico in rappresentanza della Regione Calabria, da Lucia Abiuso in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale e da Francesco Vignis portavoce del sindaco di Crotone, città dove Giovanni Grillo, originario di Melissa, ha vissuto per molti anni. Il Concorso è patrocinato dal l’Ufficio Scolastico Regionale, dalla Regione Calabria, dal Comune di Crotone, dall’Aeronautica Militare, dall’Università della Calabria, dall’Istituto Storia Contemporanea di Ferrara, l’Associazione Nazionale ex Internati Militari (A.N.E.I.), dalla Società Dante Alighieri sede di Roma, dal Comune di Melissa, dalla Fondazione Internazionale “Ferramonti di Tarsia” per l’Amicizia tra i Popoli e l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (ICSAIC). La Commissione sarà chiamata a valutare le centinaia di proposte espresse dagli alunni delle oltre sessanta scuole calabresi nelle varie forme proposte dal concorso (saggio narrativo/poetico, opera artistica, videoclip) che approfondiscono gli aspetti ritenuti più significativi e rilevanti della storia di Giovanni Grillo, nonché dell’internamento e delle persecuzioni nazifasciste perpetrate nell’ultimo conflitto mondiale. Proposte ispirate dal libro “Giovanni Grillo da Melissa al Lager” del giornalista Gennaro Cosentino che racconta, appunto, la sofferta vita del militare calabrese. Le premiazioni si terranno il 27 gennaio 2016, nell’ambito di una manifestazione organizzata in occasione della Giornata della Memoria.