Per non dimenticare le vittime dell’Olocausto: oggi la Giornata della Memoria

Come ogni anno, il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria: si vogliono ricordare le vittime della Shoah, in un giorno che simboleggia la tristezza, ma anche la speranza

Giornata MemoriaSi celebra oggi La Giornata della Memoria, in ricordo della tristemente nota storia di milioni di ebrei vittime della furia nazista. Ricordare l’Olocausto significa non solo non far cadere nel dimenticatoio quanto accaduto nei campi di concentramento, ma fare in modo che le atrocità del passato non si ripetano in futuro, in un mondo costellato da diversità ideologiche. Ricordare la sofferenza pone le basi per sperare in un mondo dove i valori umani vengano intesi universalmente, anche nelle differenze.

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche, per prime, giunsero ad Auschwitz dopo la rovinosa ritirata dei nazisti, scoprendo gli orrori del campo di sterminio: i corpi senza vita e tutte le atrocità subite dal popolo ebraico, da uomini, donne, bambini. Gli Stati membri dell’ONU hanno designato tale data in ricordo della Shoah; in ogni parte del mondo, in Italia, in Calabria e anche nella nostra città, Reggio, oggi si ricorda la tragedia risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Presso il Palazzo del Governo cittadino, infatti, è in corso una sobria cerimonia “in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi nazisti”. Tante altre le iniziative previste in tutto il Paese, e non solo.