Ospedale Piemonte di Messina, D’Alia: “oggi l’Assemblea regionale siciliana ha fatto un ottimo lavoro”

D’Alia: “la norma approvata dal Parlamento siciliano, su proposta del governo regionale, garantisce un uso corretto e funzionale dell’Ospedale Piemonte di Messina”

ospedale piemonte messina“Penso che oggi l’Assemblea regionale siciliana abbia fatto un ottimo lavoro. La norma approvata dal Parlamento siciliano, su proposta del governo regionale, garantisce un uso corretto e funzionale dell’Ospedale Piemonte di Messina e ciò esclusivamente nell’interesse dei cittadini che vogliono una sanità pubblica migliore. Ora non ci sono alibi più per nessuno. Infatti, l’Ircss Bonino Pulejo potrà disporre dei locali e delle strutture che servono con un vincolo di destinazione pubblica chiarissimo. Si può andare avanti speditamente sulla strada della realizzazione della cittadella della salute”, scrive in una nota il deputato nazionale Gianpiero D’Alia. “L’Asp 5 deve, infatti, insediare al Piemonte le strutture della medicina del territorio e il Policlinico Universitario deve dire con chiarezza se intende assumersi la gestione del pronto soccorso. Tutti devono dire ciò che faranno con chiarezza e a nessuno è consentito accampare pretesti o finti alibi. Vedremo. Grazie di cuore -prosegue- a Giovanni Ardizzone, Rosario Crocetta e Baldo Gucciardi per il lavoro complicato che sono stati chiamati a fare. La questione della proprietà del Piemonte non è cosa banale come qualche cialtrone ha accreditato. L’Ospedale è stato costruito grazie ai benefattori italiani che si sono prodigati per la nostra città dopo il terremoto del 1908 e grazie ai soldi e ai lasciti dei cittadini messinesi. Nessuno può sporcare la storia della nostra città con piccole e squallide operazioni immobiliari”, conclude.