Omicidio nel reggino, denunciato un minorenne

Il minore è stato deferito per il reato di omicidio colposo ed il fascicolo processuale è così stato inviato dalla Procura di Locri alla Procura della Repubblica per i minorenni di Reggio Calabria

CarabinieriIn data 02.01.2016, alle ore 18:15 circa, in Locri (RC), presso il locale ospedale, a bordo di un’autoambulanza del “118”, è giunto, già cadavere, SERGI Francesco classe 1979 da Platì. Il SERGI, verosimilmente alle precedenti ore 17:30 circa, era stato attinto alla nuca da nr. 1 colpo d’arma da fuoco esploso presso la campagna di proprietà sita in Platì, alla contrada romena. I Carabinieri di Locri, allertati dal personale medico, hanno subito iniziato le indagini, avviando i consueti accertamenti del caso ed effettuando anche un preliminare sopralluogo presso la campagna ove si era verificato l’evento constando la presenza di un bossolo esploso e di un marsupio da cui si intravedeva il calcio di una pistola con inserito un caricatore. Il materiale appena citato è stato poi repertato da personale della S.I.S. del Comando Provinciale CC di Reggio Calabria. I militari dell’Arma locrese, di concerto e su disposizione con l’Autorità Giudiziaria, intervenuta sul posto nella persona del Magistrato di turno, hanno l’attività investigativa finalizzata a ricostruire l’intera vicenda. Dopo decine di escussioni testimoniali, l’ascolto della registrazione della richiesta di intervento al 118, la visione delle immagini di una telecamera a circuito chiuso, emergevano dei gravi elementi indiziari nei confronti di un minore presente all’atto dell’evento. In sede di escussione testimoniale, dopo circa tre ore di colloquio, il minore, ha riferito di voler confessare l’accaduto e veniva video – fono registrato in presenza del suo legale, del Magistrato di turno della Procura di Locri e previo assenso del Procuratore Capo presso la Procura per i minorenni di Reggio Calabria. Le indagini hanno permesso rinvenire sul luogo dell’evento la pistola marca beretta cal. 6,35 con matricola punzonata, usata per il fatto delittuoso, nr. 19 cartucce dello stesso calibro e nr. 1 bossolo esploso. A seguito di quanto sinora esposto il minore è stato deferito per il reato di omicidio colposo ed il fascicolo processuale è così stato inviato dalla Procura di Locri alla Procura della Repubblica per i minorenni di Reggio Calabria.