Neve sull’A3, Federconsumatori: “bisogna risarcire i cittadini”

Federconsumatori interviene sull’A3

NeveIn una nota congiunta di Federconsumatori nazionale e regionale della Calabria riguardo la neve sull’A3 che ha bloccato molti automobilisti per diverse ore, si legge: ”Federconsumatori è a disposizione dei cittadini coinvolti per le richiesta dei danni e dei risarcimenti per quanto accaduto”. “Chiediamo che venga fatta luce sulle responsabilità che hanno consentito che una ordinaria nevicata di stagione si sia trasformata in un inferno per automobilisti, autotrasportatori, autisti e passeggeri di mezzi pubblici e privati. Dovranno essere chiarite le dinamiche d’intervento, di coordinamento e le azioni attivate per accertare se ci sia stata interruzione di servizio pubblico, attentato alla sicurezza del trasporto e omissione di soccorso alle centinaia di cittadini intrappolati al freddo e privi di informazioni, comunicazione con le famiglie, beni di sopravvivenza, bevande calde, farmaci, acqua, coperte e ogni bene di necessità per far fronte alle lunghissime ed estenuanti ore di esposizione al freddo”. “Già prima di martedì 19 gennaio – prosegue la nota – i telegiornali nazionali e regionali, radio, stampa, siti e canali dedicati annunciavano l’arrivo del maltempo nel Mezzogiorno, che avrebbe comportato nevicate finanche a bassa quota. Evidentemente, gli unici che non hanno sentito tale notizia sono stati i responsabili di Anas, Protezione Civile, Prefettura, Provincia e tutte le autorità competenti in materia di sicurezza della viabilità stradale in Calabria, che non si sono minimamente attrezzate per tali eventi “straordinariamente ordinari” nella stagione invernale. Le cronache dei media regionali nonché le dirette testimonianze esposte a Federconsumatori Calabria, raccontano di scene intollerabili nell’era delle tecnologie e dell’informazione che hanno coinvolto anche anziani e bambini privati di ogni bene di conforto, persino dell’acqua“.