Neve a Cosenza, il sindaco: “la macchina comunale lavora incessantemente per fronteggiare le emergenze”

Cosenza-Neve-19-gennaio-2016-8-640x640La precipitazione nevosa eccezionale che per l’intera giornata di martedì è caduta abbondante sulla città di Cosenza è stata fronteggiata in maniera tempestiva e per tutta la notte dall’assessorato alla Protezione civile del’Amministrazione comunale. “Tengo a ringraziare chi si è adoperato per ore e ore, senza soluzione di continuità e durante l’intera notte, per evitare quanto più possibile disagi a causa di quello che è stato un evento eccezionale – ha dichiarato il sindaco Mario Occhiuto, in costante contatto con i diversi settori della macchina municipale - Le strade della città di Cosenza, con particolare attenzione verso quelle in forte pendenza, sono state sgomberate dalla neve. Successivamente, è iniziato lo spargimento del sale che sta proseguendo e proseguirà nelle prossime ore. Nonostante un evento di tale portata, dunque, nel nostro capoluogo si circola benissimo. Gli ingressi agli ospedali sono liberi ed accessibili. I nostri mezzi sono all’opera, ininterrottamente dappertutto sul territorio comunale. Sento tuttavia di rivolgere un invito ai cittadini perché usino massima prudenza e rispettino l’obbligo di munirsi di pneumatici invernali. Ringrazio - conclude Occhiuto - per il lavoro svolto finora, tutti quelli che si sono impegnati con noi per tutta la scorsa notte, a partire dal Nucleo della Protezione civile di palazzo dei Bruzi, guidato dall’assessore Carmine Vizza, da Piero Leonetti e da Domenico Cucunato. Proprio il Nucleo municipale della Protezione civile, si è adoperato di concerto con le sette ditte specializzate che hanno provveduto a liberare le strade dalla coltre bianca fino all’alba di oggi. Attualmente, gli interventi delle diverse ditte sono ancora in corso per risolvere le piccole criticità che di volta in volta vengono segnalate. I numeri: sul territorio cittadino sono stati impiegati circa 20 mezzi di vario genere e, come già detto, si proseguirà col monitorare la situazione attraverso ulteriore spargimento del sale nelle aree di maggiore necessità richiesta dalla conformazione topografica. Occorre annotare che determinati problemi registrati all’inizio della nevicata sono dipesi da numerosi piccoli incidenti di singoli automobilisti, causati tutti dallo slittamento delle auto per il mancato utilizzo degli obbligatori accessori anti neve, che purtroppo in alcuni casi hanno inevitabilmente intralciato l’opera di sgombero impedendo di fatto il transito ai mezzi. Il veloce ripristino normale della percorribilità ha consentito anche ai mezzi del trasporto pubblico urbano dell’Amaco di riprendere la gran parte delle corse ordinarie. Grande attenzione è stata riservata alle aree sanitarie e in particolare all’Ospedale civile dell’Annunziata la cui direzione ha manifestato apprezzamento verso la coordinazione operativa del Comune. Come sempre, in queste situazioni, fanno sapere dall’Assessorato alla Protezione civile, è stata riservata particolare attenzione alle zone periferiche grazie all’ausilio di operatori che ben conoscono la complessità del territorio urbano. Al momento si sta intervenendo con mezzi più piccoli nelle stradine interne del centro storico che sono difficili da raggiungere. Per quanto concerne l’attività relativa al servizio di pulizia della città, il consueto spazzamento manuale delle strade è stato integrato con personale preposto che si sta dedicando in queste ore a spalare la neve principalmente davanti le scuole, gli ospedali e gli edifici pubblici. Infine, si precisa che continua, sebbene lievemente ridotta, anche l’attività di raccolta differenziata dei rifiuti.  la Protezione civile del Comune di  Cosenza è altresì intervenuta, in maniera diretta, nei casi di pazienti  bisognosi di cure particolari e isolati in luoghi distanti dalle
strutture sanitarie. Grazie all’intervento dell’Amministrazione, anche  in queste circostanze è stato dunque possibile risolvere i disagi in cui  i cittadini di Cosenza sono incorsi a causa dell’eccezionale nevicata di ieri.