‘Ndrangheta, Reggio: Giovanni Maria De Stefano resta in carcere

carcereDopo l’arresto del 22 dicembre scorso il reggente dello storico casato di Archi Giovanni Maria De Stefano, rimane in carcere. Gli inquirenti sono arrivati a lui seguendo la pista del fiume di denaro che per suo ordine la Cobar, ditta impegnata nel milionario appalto di ristrutturazione del Museo Archeologico di Reggio Calabria, e’ stata costretta a versare al clan.