‘Ndrangheta, arrestato a Cortina d’Ampezzo giovane reggino ricercato per rapine e reati vari: lavorava in un albergo

cortinaUomini del commissariato di Cortina d’Ampezzo (Belluno) hanno eseguito, oggi, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità giudiziaria di Palmi (Reggio Calabria) nei confronti di Daniele Misiano 23enne nato a Polistena, presunto affiliato alla ‘ndrangheta, responsabile di rapina aggravata, ricettazione, lesioni aggravate e detenzione e porto illegale di arma comune da sparo in luogo pubblico. L’uomo che si trovava a Cortina d’Ampezzo dove lavorava presso una struttura ricettiva era coinvolto in alcune rapine a mano armata in concorso con altri, commesse in provincia di Reggio Calabria. A seguito di accurate indagini della Squadra Mobile di Reggio Calabria su una banda locale dedita a gravi reati, l’Ag ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di quattro persone fra cui Misiano. Quest’ultimo, di cui venivano diramate le ricerche in quanto resosi irreperibile, è stato rintracciato oggi dagli agenti del Commissariato di Cortina e subito arrestato.