‘Ndrangheta: arrestati i latitanti Ferraro e Crea, nel bunker anche pistole e fucili

Le armi rappresentavano uno degli arsenali delle cosche di riferimento dei due latitanti

volante-notte-inseguimento-poliziaLa Polizia di Stato di Reggio Calabria ha tratto in arresto stamani due latitanti di ‘ndrangheta: Giuseppe Ferraro, 47 anni, ricercato dal 1998, e Giuseppe Crea, 37 anni, latitante dal 2006. I due sono stati sorpresi in un bunker in una zona impervia in una località chiamata Agro di Maropati, dove è stato rinvenuto un arsenale di armi.

Secondo quanto ha riferito il questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, nel nascondiglio i poliziotti, nel momento dell’irruzione, hanno trovato circa 20 armi, tra cui fucili di vario tipo, mitra ed un consistente quantitativo di pistole. Le armi rappresentavano uno degli arsenali delle cosche di riferimento dei due latitanti.

I particolari dell’operazione che ha portato all’arresto saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa nella Questura di Reggio Calabria alle 11:30. Parteciperanno il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, insieme ad altri magistrati dell’ufficio; il questore, Raffaele Grassi, ed il capo della Prima Divisione dello Sco, Andrea Grassi.