Messina, Tendagate. Ferlisi contro Ialacqua: i Vigili faranno chiarezza a tempo debito

Il comandante del Corpo risponde alle accuse di Ialacqua dopo la prima pronuncia della magistratura

calogero ferlisiLa presenza di Daniele Ialacqua al corteo degli antagonisti in seguito al “Tendagate” non smette di alimentare polemiche. L’assessore, dopo l’assoluzione dei due attivisti del collettivo Pinelli e le riserve espresse dalla Corte sulle dichiarazioni mendaci dell’agente della Municipale, aveva chiesto chiarezza ai vertici del Corpo. Calogero Ferlisi, comandante uscente dei Vigili Urbani, non si è tirato indietro e ha biasimato le insinuazioni di Ialacqua, ricordando l’intempestività della sua partecipazione in veste di amministratore: “gli attivisti violavano la legge occupando il suolo pubblico con una tenda da campeggio” ha ricordato Ferlisi bollando la presenza dell’emissario della Giunta come “inopportuna“. La solidarietà, invece, avrebbe esasperato i toni dello scontro. Nondimeno il comando si atterrà alle decisioni della magistratura, quando verrà fatta piena chiarezza sui fatti di piazza Pugliatti.