Messina, siglato il Patto per la Falce: Comune e Authority depongono le armi [FOTO]

L’intesa raggiunta a Palermo con la benedizione di Crocetta. L’Università chiamata a vigilare sugli accordi. Il sindaco: “vogliamo che i cittadini possano godersi liberamente il tratto”

patto per la falce firma palermo (11)E’ stato firmato ieri, a Palermo in pompa magna, il “Patto per la Falce” che certifica l’intesa raggiunta da Comune, Autorità Portuale, Università e Regione sulla riqualificazione della Zona Falcata. Nei prossimi dieci giorni i primi due soggetti saranno chiamati a definire i parametri urbanistici del Piano d’inquadramento operativo, parametri che costituiranno le direttrici del progetto. Dopodiché l’Authority dovrà presentare in 45 giorni il Piano ed il Rapporto Ambientale, pena il commissariamento delle competenze, aiutata dall’Autorità Ambientale che supporterà le pratiche tecnico-istruttorie in vista dell’approvazione del Prp. All’Ateneo cittadino spetterà il compito di coordinare gli sforzi profusi dalle altre istituzioni messinesi in un tavolo tecnico chiamato a definire la portata economica degli impegni per gli enti sottoscrittori. Con l’intesa raggiunta se il Comune rinunzia a ogni contenzioso, l’Authority – da par suo – abbandona qualsiasi istinto di rivalsa per presunti danni relativi al mancato uso delle aree.

patto per la falce firma palermo (14)L’impegno di tutti gli enti coinvolti ad una rapida approvazione del piano regolatore portuale, bloccato dal 2007 – ha dichiarato il Sindaco Accorinti – va di pari passo con la definizione di una drastica riduzione delle cubature massime possibili nella zona falcata, che verrà destinata davvero alla pubblica fruizione, in linea con la destinazione paesaggistica che darà il giusto risalto alle straordinarie bellezze architettoniche e naturali di tutta l’area.  Immagino una zona falcata, ha proseguito Accorinti, in cui ogni cittadino possa godere liberamente  del mare e della straordinaria offerta culturale proveniente dalla cittadella e dalle sue risorse“.

patto per la falce firma palermo (15)Alla firma dell’accordo erano presenti per l’Amministrazione comunale anche gli assessori Sergio De Cola e Sebastiano Pino che hanno ribadito l’utilità del percorso avviato nell’ultimo periodo con l’Autorità portuale di Messina, con la quale si è condivisa la necessità di scelte che preservino le attività produttive nei siti in cui già operano, convenendo sull’opportunità di ulteriori provvedimenti che vadano nella direzione di uno sviluppo adeguato alla destinazione della zona.

Non ho mai creduto - ha concluso il primo cittadino – che nella Falce potessero sorgere grattacieli né porti privati, in quel braccio di terra sospesa sul mare rinascerà invece l’identità del popolo dello Stretto“.

patto per la falce firma palermo (13)Il leader di Sicilia Futura, Beppe Picciolo, sostenitore e promotore dell’iniziativa come esponente della deputazione regionale, ha evidenziato il carattere “storico” dell’evento: “Oggi è un giorno in cui la ‘politica del fare’ ha davvero preso il sopravvento ed ha pervaso di euforia una città che, stancamente, sembrava essersi abituata ad essere seconda in tutto. Messina – ha concluso Picciolo – con quest’accordo ha la possibilità di essere prima, quanto meno in quella porzione di territorio che meglio la definisce e caratterizza: la zona falcata dove, storicamente, ha avuto inizio la sua ultra millenaria storia e mi piace anche vedere che tutto ciò accade ai piedi della sua Madonnina, per questo da credente dico che è Lei che ha messo la sua dolce mano su tutti noi per far sì che si realizzasse il primo passo“.