Messina, scattano denunce e multe salate per i commercianti ambulanti. Sequestrati 800 chili di pesce

Controlli serrati dei Carabinieri a Ganzirri, nel messinese: scattano denunce e multe salate per i commercianti ambulanti. Sequestrati 800 chili di pesce e 300 chili di frutta

carabinieriNelle prime ore della mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno eseguito un servizio di controllo, volto ad assicurare il rispetto della normativa vigente in tema di conservazione degli alimenti, nei confronti dei commercianti ambulanti che da tempo sono soliti stazionare sulla litoranea di Ganzirri nelle Località S.Agata e Torre faro. Sul posto, sono intervenuti circa 30 militari che, grazie allo studio degli obiettivi svolto dai Carabinieri della Stazione di Ganzirri, hanno individuato 10 postazioni non a norma di legge e provveduto ad identificarne i proprietari. L’operazione è stata condotta con l’ausilio del personale specializzato del NAS Carabinieri di Catania e dell’Ispettorato del Lavoro in collaborazione con La Polizia Municipale- Sez. Annona ed i veterinari dell’ASL ed ha permesso di denunciare diversi commercianti ambulanti che vendevano ai cittadini alimenti in cattivo stato di conservazione, nella fattispecie pesce e frutta. Diverse anche le sanzioni amministrative elevate a carico dei commercianti per violazione delle norme igienico-sanitarie e per lavoro subordinato irregolare. I Carabinieri hanno infine provveduto al sequestro di 800 kg di pesce e 300kg di frutta, merce che è stata devoluta in beneficienza ad Istituti cittadini.