Messina, Picciolo e Formica replicano alle accuse: pensiamo al pronto soccorso, non agli immobili

I due onorevoli messinesi firmano una nota ed espongono il proprio punto di vista alla vigilia dei lavori in aula

ospedale piemonte pronto soccorsoCon una nota congiunta i deputati Picciolo e Formica hanno fatto appello alle forze politiche presenti al Parlamento regionale per dare il proprio contributo alla creazione del polo Irccs-Piemonte. Le richieste correttive al ddl, che l’Ars discuterà domani, rappresenteranno la chiave di volta per superare le criticità sinora individuate. In tal senso ambedue i deputati indicano la via maestra: bisogna “mantenere un pronto soccorso efficiente e completo al presidio ospedaliero del Piemonte, gestito con enorme professionalità ed associato ad un centro di eccellenza per la riabilitazione di competenza Ircss , ovviamente con esclusiva destinazione sanitaria (presente e futura come comunque previsto da tutte le leggi vigenti). La proprietà dei muri, delle vie di accesso o di fuga o degli spazi aerei di sorvolo o della rete fognaria non ci interessano, non ci sono mai interessati e non ci interesseranno mai in futuro“.