Messina, nuovo stop alle mense scolastiche. La Filcams: è ora di cambiare rotta

Il sindacato sbotta: basta ritardi, servono garanzie per lavoratori e utenti

REFEZIONE SCOLASTICA NELLA SCUOLA ELEMENTARE, BAMBINI SI SERVONO DA SOLI, SELF SERVICE, MENSA SCOLASTICA, SERVITA DALLA DITTA MILANO RISTORAZIONE - MENSA ATT QUERZE  - fotografo: FOTOGRAMMAIl nuovo stop al servizio di refezione scolastica a Messina da martedì 12 gennaio in attesa dell’approvazione del bilancio di previsione 2015 è un’altra dimostrazione di come un servizio così importante per la collettività e che dà occupazione ad oltre cento lavoratori continui ad essere precario”, così gli esponenti della Filcams-Cgil di Messina hanno commentato la sospensione della mensa in molte scuole cittadine a partire dalla giornata di domani. La nuova sospensione – evidenzia il sindacato – avrà conseguenze sul piano occupazionale con i lavoratori costretti ancora a fermarsi e inevitabilmente comporterà ulteriori disagi ai piccoli utenti e alle famiglie.

La Filcams-Cgil ha da sempre sostenuto le ragioni dei lavoratori impegnati in questo servizio, evidenziando con forza come ancora da parte del Comune non sia stata predisposta una procedura per garantire la stabilità del servizio.

filcams-cgil al rettoratoAuspichiamo – sottolineano Carmelo Garufi segretario generale Filcams Messina e Francesco Lucchesi della segreteria provinciale – che si possa trovare tempestivamente una soluzione affinché il servizio riparta immediatamente”. Il sindacato ha già chiesto un incontro all’assessore comunale alla Pubblica istruzione e al Sindaco per avere chiarimenti circa il percorso che l’Amministrazione intenda seguire, preannunciando iniziative di protesta che si terranno nei prossimi giorni nel caso in cui non ci saranno risposte esaustive circa il proseguo del servizio. Infatti la Filcams oggi pomeriggio incontrerà i lavoratori e con loro predisporrà le iniziative di lotta in difesa degli stessi.

La Filcams CGIL chiede che sia direttamente il Sindaco Accorinti ad interessarsi dell’annosa vicenda in quanto la sospensione del servizio di refezione scolastica investe l’intera comunità messinese e non solo i lavoratori impegnati nella gestione del servizio.