Messina, non luogo a procedere: scagionati i falsi ciechi finiti nel mirino dei Carabinieri

Il Gup ha ritenuto valide le obiezioni dei legali: le dispute sul concetto di “cecità assoluta” non bastano per incriminare i protagonisti dell’inchiesta

giustiziaL’indagine condotta dai Carabinieri di Santo Stefano di Camastra sulla pensione d’invalidità strappata con l’inganno da due falsi ciechi è giunta al capolinea, sgonfiandosi clamorosamente nel corso del giudizio. Il Gup, infatti, di là dalle contestazioni dell’Inps, ha deciso il non luogo a procedere per insussistenza del fatto. Prosciolti i medici e i soggetti finiti nel mirino delle autorità.