Messina, la Giunta ostile all’inceneritore del Mela: solidarietà ai Comuni contrari al progetto

La squadra di governo dedica un’apposita delibera alla situazione in provincia e si schiera con le sigle ambientaliste contro l’uso del Combustibile Solido Secondario

manifestazione no css ram milazzo (5)La Giunta municipale riunitasi ieri, mercoledì 27, ha approvato una delibera, proposta dal sindaco, Renato Accorinti, e dall’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, con la quale esprime la propria contrarietà all’utilizzo del CSS – Combustibile Solido Secondario o di qualsiasi altro sottoprodotto derivato da rifiuti nella centrale termoelettrica di San Filippo del Mela, esprimendo in tal modo solidarietà ai Comuni, comitati ed associazioni impegnati contro la sua trasformazione in termovalorizzatore. La delibera è per la gran parte similare a quella adottata in questi mesi dai Comuni della Valle del Mela rientranti nell’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale. Nelle premesse dell’atto si legge tra l’altro che l’Amministrazione comunale di Messina ha più volte ribadito la sua contrarietà all’incenerimento dei rifiuti ed il suo favore ad una gestione a freddo dei rifiuti, con recupero di materia, nell’ambito dell’orizzonte della Strategia Rifiuti Zero; che il Consiglio comunale ha approvato la delibera n. 83C del 20 dicembre 2013 “Adesione Strategia internazionale Rifiuti Zero 2020”; che l’Amministrazione comunale esprime la sua assoluta contrarietà alla decisione assunta dalla conferenza Stato-Regioni lo scorso 20 gennaio, in occasione della quale 15 regioni su 20 hanno espresso parere favorevole, seppure condizionato, alla bozza di decreto del governo nazionale che prevede la costruzione di 8 termovalorizzatori in Italia, di cui due in Sicilia. Con tale delibera l’Amministrazione comunale di Messina ribadisce la propria solidarietà a tutti i cittadini, comuni, associazioni, comitati mobilitati da anni per il miglioramento della qualità dell’ambiente nella valle del Mela e sarà sempre vicina in ogni iniziativa che le comunità locali intraprenderanno contro l’utilizzo del CSS nella Centrale Termoelettrica di San Filippo del Mela.