Messina, hockey indoor: un ottimo CUS Unime non riesce a sovvertire i pronostici

Gara dalle mille emozioni, con il CUS che gioca con grande vigoria e passa due volte in vantaggio con Federico Cardella, con una marcatura per tempo

HokeyNonostante sia sceso in campo un ottimo CUS Unime, i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo sono costretti ad arrendersi alle superfavorite Pol. Universitaria Messina e HCU Catania, in lizza per la vittoria finale del torneo di Hockey indoor Open. Nel primo concentramento di andata, al Pala San Filippo, gli universitari disputano due gare fotocopia, ben giocate fino a pochi minuti dalla sirena finale. Spettacolare il derby cittadino, seguito anche da una discreta cornice di pubblico. Gara dalle mille emozioni, con il CUS che gioca con grande vigoria e passa due volte in vantaggio con Federico Cardella, con una marcatura per tempo. Alla prima segnatura risponde Fabio Intersimone, mentre il 2-2 è siglato da Galasso. Finale di gara amaro, però, per i cussini, costretti a piegarsi alle reti di Galasso e Murè. Stesso copione nella sfida con l’HCU Catania. Questa volta sono, però, gli universitari a dover inseguire ed a pareggiare due volte, prima con Curreli, poi ancora con Cardella. Ma anche in questo caso il finale di gara è amaro per i cussini: la stanchezza dei padroni di casa gioca a favore dei catanesi, che concludono il match sul 4-2. “Resta il rammarico – dichiara Mister Spignolo – solo per il risultato delle due gare, non certo per le prestazioni. I ragazzi hanno fatto più di quanto potessi chiedere loro, e con un po’ di fortuna avremmo anche potuto portare a casa un risultato sorprendente. Adesso voltiamo pagina e pensiamo alle due gare di domenica prossima, contro Masters Sicilia e Barcellona”.