Messina, dottorato a Tornatore: le motivazioni dell’Ateneo

Il regista giovedì 21 riceverà il prestigioso riconoscimento dall’Università cittadina: ecco le ragioni per cui la scelta è ricaduta su di lui

Giuseppe-TornatoreSi svolgerà giovedì 21 gennaio la cerimonia di consegna di un dottorato honoris causa al regista Giuseppe Tornatore. L’iniziativa, accolta dal Senato Accademico dell’Università di Messina su proposta del Collegio docenti del Dottorato in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche, avrà luogo presso l’Aula Magna del Rettorato alle ore 11.00. La laudatio sarà tenuta dal prof. Vincenzo Fera, Coordinatore del Dottorato di Ricerca, e a seguire il Maestro Tornatore terrà la lectio doctoralis “La via delle immagini”. “La filmografia di Tornatore – si legge nella motivazione – è alla confluenza delle molteplici direttrici di ricerca del Dottorato: dalla storia, sempre nel cuore di ogni pellicola, alla letteratura che sostiene anche strutturalmente la narrazione, dalla geografia che popola di luoghi e paesaggi reali e immaginari i racconti, alla stessa archeologia, apparentemente più distante, ma in realtà onnipresente come scienza della memoria nella società in cui operiamo; si aggiunga l’interesse che l’universo dei linguaggi filmici e i molteplici registri retorici della comunicazione, ma anche i complessi e articolati risvolti antropologici, suscitano in varie aree scientifiche del Dottorato”.

Il registra, da domani al cinema con la sua ultima opera “La Corrispondenza”, incontrerà la stampa alle ore 10.00  presso la Sala Senato del Rettorato