Messina, D’Alia “su Ospedale Piemonte, basta raccontare bugie”

In un post nel suo blog l’ex ministro pubblica anche il parere del Ministero della Giustizia

ospedale piemonte messina“La città di Messina attende risposte chiare sul destino dell’ospedale Piemonte”. Lo scrive nel suo blog il parlamentare nazionale Gianpiero D’Alia, che aggiunge: “Il tema della proprietà del nosocomio non è meramente tecnico, come alcuni parlamentari regionali in mala fede vogliono fare intendere, ma è politico nel senso più importante della parola”. “Alla nostra città – prosegue – bisogna dire la verità senza continuare a raccontare bugie: se, come concordato, si vuole trasformare il Piemonte nella cittadella della Salute, implementando i servizi sanitari della città e valorizzando il ruolo del nostro ospedale storico o se viceversa si ritiene che l’ospedale vada definitivamente chiuso e trasformato in una struttura sanitaria specialistica di riabilitazione, sicuramente importante ma con scopi diversi e limitati”. D’Alia, nel post si ferma anche sul significato di cittadella della Salute e sui servizi che dovrebbero concentrarsi nel nosocomio di viale Europa. L’intervento completo si può leggere al link sottostante, dove è scaricabile anche il parere del Ministero della Giustizia che, sull’accorpamento della struttura con l’Irccs Bonino – Pulejo, previsto dalla legge regionale, non rinviene “principi fondamentali determinati del legislatore nazionale” a rimette alle amministrazioni competenti “ogni valutazione al riguardo”.