Messina, altolà Ialacqua: la dirigente scolastica del La Farina pronta a ricorrere alle vie legali

A differenza dei riscaldamenti, la polemica sulle occupazioni non si è mai spenta del tutto: adesso la preside del liceo classico ha scritto al primo cittadino, stufa delle stilettate provenienti dall’assessore

prestipino ialacquaI riscaldamenti nelle scuole dovrebbero essere riattivati nelle prossime ventiquattr’ore, giusto in tempo per il fine settimana. L’Amministrazione comunale, durante un vertice convocato ad hoc, ha dettato la linea per ovviare il problema, eppure l’eco delle polemiche non accenna a diminuire: i genitori degli studenti sono arrabbiati e le condizioni oscene in cui gli insegnanti sono stati costretti a fare lezione fanno specie se si rammenta la qualifica professionale del primo cittadino.

Intanto una vecchia polemica torna all’ordine del giorno: quella che vede protagonisti l’assessore Ialacqua e la dirigente scolastica del La Farina Pucci Prestipino. Quest’ultima, prendendo carta e penna, ha interpellato direttamente il sindaco per sapere quando il protagonismo mediatico dell’assessore all’Ambiente sarà frenato, stante l’ennesima denuncia di autoritarismo indirizzata da Ialacqua contro la preside del liceo classico.

Nel mirino dell’esponente della Giunta c’è ancora una volta l’atteggiamento tenuto dalla dirigente durante la stagione delle occupazioni. Ialacqua, coinvolto in prima persona vista la presenza dei suoi figli fra i manifestanti, difese da subito le istanze dei ragazzi, scontrandosi con la preside del liceo classico che l’accusò d’invasione di campo. Adesso l’amministratore ha mischiato in un unico discorso il cyberbullismo e l’atteggiamento istituzionale della preside del liceo, la qual cosa non è stata gradita da Prestipino. “Mescolare in maniera pretestuosa l’argomento molto serio del cyberbullismo, sempre combattuto nella scuola coordinata dalla sottoscritta, con la difesa ad oltranza di un’occupazione illegittima, è quantomeno paradossale. E ci tuteleremo in ogni sede nei confronti dell’assessore” ha chiosato quest’ultima.