Messina, Accorinti all’Anci si fa ambasciatore del Mezzogiorno

Il sindaco chiede altri fondi per il sud: “indispensabili per invertire il trend”

Renato Accorinti 02Il sindaco, Renato Accorinti, ha partecipato ieri a Roma al Consiglio nazionale dell’Anci. Al termine dell’assise il presidente dell’Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino, incontrando la stampa, si è detto fiducioso che l’interlocuzione con il Governo possa contribuire a rendere più efficiente la gestione dei Comuni, liberando soprattutto risorse per gli investimenti e l’occupazione. Nel corso del Consiglio nazionale il sindaco, Renato Accorinti, è intervenuto al fine di porre al centro del dibattito l’inammissibile situazione generale che continua a penalizzare il Mezzogiorno, un ritardo non più tollerabile in tutti i settori nevralgici, in primis trasporti ed infrastrutture. “E’ stata accolta, col consenso generale, la mia proposta di dedicare il massimo sforzo ed ogni attenzione al Sud, - ha evidenziato Accorinti – che non può essere considerato un peso ma che rappresenta l’unica vera opportunità di ripresa per tutta la Nazione“. A conclusione dei lavori, prendendo atto della volontà comune dei Sindaci di porre con forza sul tavolo del confronto necessità ed opportunità di serie politiche per il Mezzogiorno, il presidente dell’Anci ha annunciato la sede di Bari come prossimo appuntamento del Consiglio nazionale e una sede siciliana per una Conferenza nazionale per il Sud entro il 2016. “L’urgenza politica generale sul tema è avvertita anche dai Comuni – ha concluso Accorinti - le difficoltà storiche nel Mezzogiorno allarmano sempre di più e la crisi continua ad allargare sempre maggiormente la distanza con il resto del Paese e l’Europa. Possiamo e dobbiamo invertire questo trend, lo dobbiamo a chi con tenacia continua a combattere per il riscatto della nostra Terra e a chi è stato costretto con tristezza ad andare via”.