Messina, 9° Seminario sulla violenza di genere sul ruolo degli operatori sanitari

Il seminario, introdotto dalla coordinatrice prof. M. Antonella Cocchiara, si aprirà con l’intervento della dott.ssa Luisa Barbaro, dirigente del Consultorio familiare di Via del Vespro

Violenza-donneNell’ambito del 3° modulo – Riconoscere – del ciclo di seminari sulla violenza di genere, giovedì, 28 gennaio, dalle ore 15.00 alle ore 18.30, presso l’Aula Magna “Lorenzo Campagna” del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche (Piazza XX Settembre n. 4), si terrà il seminario dal titolo “Il ruolo degli operatori sanitari nel riconoscere e contrastare la violenza di genere”. Il seminario, introdotto dalla coordinatrice prof. M. Antonella Cocchiara, si aprirà con l’intervento della dott.ssa Luisa Barbaro, dirigente del Consultorio familiare di Via del Vespro (ASP di Messina), sulle mutilazioni genitali femminili. Seguirà il contributo della dott.ssa Vittoria Doretti, dirigente medico presso l’Azienda USL Toscana Sud Est, che oltre sei anni fa ha messo a punto un protocollo di intervento contro la violenza esercitata sulle fasce deboli della popolazione, definito “Codice Rosa”, che, grazie alla recente approvazione dell’emendamento Giuliani alla legge di stabilità, dovrebbe essere esteso a tutti i pronto soccorso del nostro Paese. Vittoria Doretti – graditissima ospite dei seminari messinesi contro la violenza – interverrà illustrando come è nata e si è sviluppata l’esperienza toscana del “Codice Rosa”. Si succederanno quindi i contributi della prof.ssa Mara Gioffrè, direttrice del Pronto Soccorso del Policlinico di Messina, che parlerà di un’esperienza anticipatrice del “Codice Rosa” avviata nel nosocomio messinese, e la dott.ssa Francesca Paratore, coordinatrice del “Progetto Rosa Bianca” presso l’azienda OR Papardo-Piemonte di Messina, che illustrerà lo sviluppo attuale di questa esperienza, avviata nel marzo dello scorso anno. A seguire, gli interventi della medico-legale prof.ssa Elvira Ventura Spagnolo, ricercatrice presso l’Università di Palermo, che tratterà degli aspetti clinici e medico-legali per riconoscere la violenza sulle donne; dell’assessora comunale ai servizi sociali dott.ssa Nina Santisi, che, quale responsabile della Formazione e presidente del CUG dell’ASP di Messina, si soffermerà su I percorsi integrati dell’ASP di Messina nella presa in carico della violenza di genere e, infine della dott.ssa Rosalba Ristagno, consigliera dell’Ordine dei Medici di Messina e presidente AIDM Tirreno-S.Stefano C., che parlerà dell’essenziale ruolo dei medici di famiglia nel riconoscere e contrastare la violenza di genere. L’incontro è aperto al pubblico. Per gli studenti dell’Ateneo messinese, la partecipazione è certificata da un attestato ai fini del conferimento di CFU.