L’impegno di una giovane reggina nella campagna di Hard Rock Cafe. A StrettoWeb: “per le donne ed i bambini di Bombay” [FOTO]

MariaVittoria Riso, di Reggio Calabria, ha disegnato i bracciali presto in vendita presso gli Hard Rock Cafe d’Europa che aderiscono alla campagna di raccolta fondi “Street to Sanctuary for the Bombay Teen Challenge”: dalla nostra città un impegno concreto per le donne ed i bambini vittime della prostituzione a Bombay (Mumbai)

bracciali hard rockContinua anche nel 2016 la campagna benefica “Street to Sanctuary for the Bombay Teen Challenge”, che Hard Rock Cafe attiva ormai da otto anni per aiutare e sostenere le donne ed i bambini costretti a prostituirsi nelle zone a luci rosse di Bombay (Mumbai), in India. Un impegno che ha portato ad atti concreti: è stata costruita, ed inaugurata quest’anno, una scuola di musica tra le baracche; un’occasione di divertimento e spensieratezza, che permetterà di allietare gli animi degli abitanti di quei luoghi spesso dimenticati. Con un semplice gesto, tramite l’acquisto di un braccialetto in vendita in 20 Hard Rock Cafe d’Europa ad un modico prezzo, si può fare tanto. La campagna partirà da febbraio-marzo; ad aderire, una giovane ragazza reggina, MariaVittoria Riso di appena 21 anni, coinvolta in questa bella iniziativa dal direttore marketing di Hard Rock. La passione di MariaVittoria è da sempre stata il disegno: si diploma presso l’Istituto d’Arte, indirizzo Moda e Costume, e anche se ad oggi studia lingue, non ha mai smesso di disegnare. I bracciali “simbolo” della campagna “Street to Sanctuary” (vedi foto) sono stati ideati proprio da questa giovane talentuosa, che ai microfoni di StrettoWeb spiega come per lei sia importante partecipare a tale iniziativa, “soprattutto perché si fa del bene ai meno fortunati”.

MariaVittoria Riso

MariaVittoria Riso

I bracciali, come ci trasmette MariaVittoria, ruotano intorno ai colori della bandiera indiana, verde ed arancione: “ho poi aggiunto i ciondoli della pace e dell’amore, come segno di speranza per queste persone innocenti”.

Sono stati già prodotti oltre 70mila pezzi, ci spiega MariaVittoria: dalle mani di una giovane reggina, ai polsi degli abitanti d’Europa, e tutto per un bene comune. A Bombay, sito di indirizzo principale della campagna di Hard Rock, sono state già costruite strutture di accoglienza e, come suddetto, una scuola di musica; per il territorio vi opera l’associazione Bombay Teen Challenge a cui la raccolta fondi in questione si rivolge.

“È tutto per uno scopo benefico – aggiunge MariaVittoria Risoper donare a queste vittime innocenti una vita migliore!”.

Per saperne di più, si possono visitare i seguenti siti:  hardrock.combombayteenchallenge.orgjubileecampaign.co.uk

 

MariaVittoria Riso
Ingresso scuola di musica a Bombay