Lega Pro, Messina-Benevento 0-5: Ciciretti show in un San Filippo imbarazzante. Contestazione dei tifosi [FOTO]

Messina Benevento 0-5 (24)Per il Messina è notte fonda: il Benevento si impone 0-5 al San Filippo e vince per la prima volta nella sua storia a Messina. La squadra di mister Auteri fa il bis dello 0-5 di un anno fa, quando sempre al San Filippo il Messina perdeva con lo stesso risultato ad opera del Matera allenato dal tecnico nato a Floridia. Show per l’ex Amato Ciciretti, autore di una doppietta e di un bell’assist per l’eurogol di Marotta (di tacco con la mossa dello scorpione): il fantasista romano (a quota 6 gol e 2 assist stagionali) non ha esultato dopo le sue marcature ma la pesantissima sconfitta subita dai peloritani ha scatenato la rabbia dei pochi tifosi, circa 1.500, presenti sugli spalti dello stadio in una serata fredda e piovosa. La Curva Sud non ha risparmiato i calciatori, invitati a “vergognarsi” per quanto mostrato oggi in campo. Eppure in questa stagione il Messina in casa non aveva mai perso: è la prima sconfitta casalinga stagionale che rimaterializza gli spettri della passata stagione, segnata da ben 7 sconfitte tra le mura amiche tra cui quella più difficile da digerire, lo 0-1 ad opera della Reggina nello spareggio playout.

Messina Benevento 0-5 (22)A proposito di playout: adesso il Messina deve stare molto attento perchè la stagione sta prendendo una brutta piega. La squadra è ferma a metà classifica con 25 punti, +7 dai playout, una distanza che però non da’ certezze di un girone di ritorno tranquillo a maggior ragione con il mercato bloccato in attesa della sentenza che segnerà il futuro di mister Di Napoli. In caso di condanna il club ha già pronta la rescissione: sarà una settimana decisiva per il futuro della stagione, in vista della delicatissima trasferta di domenica 24 ad Ischia. Una gara che non si può sbagliare, a cui però il Messina arriverà nelle condizioni peggiori.

Per il Benevento di Auteri e degli ex Reggina Lucioni e Melara, entrambi titolari (un assist per l’esterno) è una vittoria importante per continuare la rincorsa ai playoff, aspettando domani i risultati di Casertana, Lecce, Foggia e Cosenza. In vetta al torneo sono queste cinque, con il Matera in agguato, a giocarsi il posto utile per la promozione in serie B e gli altri due o tre posti che consentono l’accesso ai playoff.

Una nota a margine: imbarazzanti le condizioni del manto erboso dello stadio San Filippo, assolutamente inadeguato ad una partita di calcio professionistico.

Le Foto di Paolo Furrer: