Il Coordinamento regionale delle Consulte studentesche al Quirinale nel Giorno della Memoria

Corica, Di Bartolo, Falduto, Covelli, RoccaAuschwitz, con tutto quel che racchiude e rappresenta, è un buco nero nella storia dell’umanità. Un buco nero che ha di colpo inghiottito – insieme a milioni di vittime innocenti – secolari conquiste nel campo del diritto, della scienza, del pensiero, dell’arte”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso del suo intervento al Quirinale per il Giorno della Memoria ricordando che “Auschwitz, con i suoi reticolati, le camere a gas, le baracche, i forni crematori non ci abbandona. Al contrario, ci interpella costantemente, ci costringe ogni volta a tornare sul ciglio dell’abisso e a guardarvi dentro, con gli occhi e la mente pieni di dolore e di rivolta morale”. Alla cerimonia hanno partecipato le scuole vincitrici della XIV edizione del Concorso “I giovani ricordano la Shoah” annualmente indetto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. La manifestazione, condotta dal giornalista Aldo Cazzullo, ha visto gli interventi di Renzo Gattegna, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, e di Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e le testimonianze di Samuele Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz, e di alcuni studenti che hanno partecipato al Viaggio della Memoria. Tra questi ultimi i Presidenti delle Consulte studentesche: Alessio Rocca per Catanzaro, Vincenzo Covelli per Cosenza, Carloalberto Corica per Reggio Calabria, Giovanni Di Bartolo per Vibo Valentia e Franca Falduto Responsabile del Coordinamento Regionale delle Consulte per l’USR Calabria, uniche Consulte d’Italia invitate alla prestigiosa cerimonia grazie ai meriti guadagnati sul campo nel sostenere numerose ed importanti attività fondamentali per la formazione degli studenti.