Donna uccisa in Calabria: il cognato fermato per omicidio

Fermato Paolo Di Profio, cognato della donna uccisa a Cetraro: l’accusa è di omicidio volontario aggravato

CarabinieriPaolo Di Profio, infermiere di 47 anni, è stato fermato nel corso della notte e condotto in carcere con l’accusa di essere il responsabile dell’assassinio di Anna Giordanelliuccisa mentre faceva jogging a Cetraro (Cosenza). I carabinieri hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Paola, diretta da Bruno Giordano. Il provvedimento scaturisce dagli elementi emersi dall’indagine condotta dai carabinieri e dall’esito dell’interrogatorio al quale Di Profio è stato sottoposto per ore nella caserma della Compagnia di Paola dell’Arma. L’accusa è di omicidio volontario aggravato.