Continua l’azione di inclusione lavorativa per i giovani da parte della Regione Calabria

Palazzo-Campanella-Regione-CalabriaIl 29 gennaio verrà pubblicato l’avviso del bando della Costituzione del Catalogo Unico dell’Offerta Formativa per i Giovani che hanno aderito al programma di Garanzia Giovani. “Un altro passo è stato fatto -dichiara l’assessore al Lavoro Federica Roccisano – la redazione di questo bando é rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni di età, al fine di fornire loro le competenze  necessarie per agevolare l’inserimento lavorativo.” In questo bando che si aprirà il 29 Febbraio sono stati investiti ben 7.362.533,20  euro per l’attivazione di percorsi formativi da inserire nel neo Catalogo Unico con la finalità di acquisire capacità, competenze, conoscenze funzionali all’inserimento lavorativo sulla base del l’analisi degli obiettivi di crescita professionale. Per ogni beneficiario, é prevista una soglia massima di 3mila euro erogabili il   70% sulla base delle ore  di formazione erogate e l’importo rimanente sulla base  delle ore di formazione erogate, purché venga rispettata la condizionalità  che prevede  la successiva collocazione  del giovane nel posto di lavoro, rispondendo all’esigenza  di produrre un beneficio  diretto  sui giovani NEET, elemento  chiave dell’intero Programma IOG. Gli organismi accreditati dalla Regione in forma singola o associata, possono presentare progetti di uno o più percorsi di formazione. Tali percorsi, verranno poi inseriti sul portale della Regione nello spazio dedicato al Catalogo Unico dell’offerta formativa .  ”Le modalità  di realizzazione dei percorsi formativi prevedono che Il giovane, -spiega l”assessore Roccisano- che ha aderito al Programma Garanzia Giovani consulti,  avvalendosi della consulenza dell’operatore del Servizio per l’Impiego, l’offerta formativa a catalogo e individua il percorso di interesse, con riferimento al profilo professionale ed ai contenuti del Patto di Attivazione/servizio sottoscritto in esito alla misura “accesso alla Garanzia presa in carico, colloquio individuale e profiling, consulenza orientativa” ed agli ambiti professionali indicati in esito all’orientamento specialistico. In via preliminare ad un’eventuale iscrizione del giovane al percorso prescelto, l’operatore del Servizio per l’impiego verifica che i requisiti del giovane siano coerenti a quanto richiesto dal presente Avviso e che lo stesso non abbia Politiche Attive in corso di erogazione. L’iscrizione del giovane al percorso formativo prescelto è sempre successiva alla presa in carico del giovane e all’apertura del PAI da parte del Servizio per l’Impiego”.