Cinquefrondi (Rc): congresso dei Giovani Democratici, D’Agostino confermato segretario

Congresso Gd (1)Si è aperta la fase congressuale dei giovani democratici della provincia di Reggio Calabria. A dare il via al tour che vedrà i giovani del Partito Democratico impegnati, in una propria dialettica interna e nel rinnovo degli organismi dirigenti, è il circolo di Cinquefrondi. Presenti ai lavori, tra gli altri il segretario locale del Pd Michele Galimi ed il responsabile organizzazione provinciale dei Giovani Democratici Alex Tripodi. I lavori si sono svolti presso la Mediateca comunale che hanno confermato all’unanimità come segretario di circolo Danilo D’agostino ed hanno eletto in assemblea provinciale Michela Chindamo. “Mi sento di dover ringraziare in primis Michele Galimi, che ha sempre creduto nel nostro lavoro - dichiara Danilo D’agostino – e tutti i giovani democratici iscritti al circolo di Cinquefrondi che hanno reso i Giovani Democratici una grande comunità che si è sempre contraddistinta con spirito di sacrificio e di abnegazione”. Ad intervenire è anche Michela Chindamo, soddisfatta dell’importante lavoro che hanno visto i gd impegnati nel territorio comunale e convinta che saranno un punto di riferimento importante per la piana di gioia tauro e per i suoi cittadini. “Il senso che vogliamo dare a questo congresso - dichiara Alex Tripodi – non sarà quello di discutere sui nomi e suoi ruoli, ma bensì quello di avviare una discussione franca e sincera sui temi e sui contenuti con l’intento di essere da stimolo al Partito Democratico, denunciando le difficoltà e provando ad essere parte attiva nei processi di rinnovamento, responsabilizzando una nuova classe dirigente”. A portare i saluti della segreteria regionale uscente dei Gd è Francesco Laganà, che si dichiara soddisfatto per il lavoro svolto dal circolo negli ultimi anni ed è convinto dell’importante apporto che il circolo di Cinquefrondi e tutta la provincia di Reggio Calabria potranno dare nell’agenda politica del governo regionale. A decretare che lo svolgimento dei lavori si è svolto nella massima trasparenza e secondo il regolamento dei Giovani Democratici è il garante inviato dalla commissione di garanzia provinciale, Lorenzo Marino.