Catania: recupero crediti con metodi mafiosi, 16 arresti

Le indagini della Squadra Mobile di Catania si sono concentrate sul vertice di Cosa nostra etnea

volante-notte-inseguimento-poliziaSedici i soggetti destinatari delle misure cautelari eseguite dalla polizia su delega della Procura di Catania, per associazione per delinquere di stampo mafioso, intestazione fittizia di beni e furti, con l’aggravante di avere agito avvalendosi del metodo mafioso. Le indagini della Squadra Mobile di Catania si sono concentrate sul vertice di Cosa nostra etnea (famiglia Santapaola-Ercolano), coinvolta nel reimpiego di capitali illecitamente acquisiti: particolarmente praticato il “recupero crediti” in forza del quale il creditore privato trova piu’ semplice il ricorso a terze persone, di caratura criminale, rispetto alle vie lecite.

Sequestrate societa’ che gestiscono impianti sportivi, attivita’ nel settore della ristorazione, di parcheggi e autolavaggi, nonche’ uno stabilimento balneare, per un valore complessivo di alcuni milioni di euro.