Casignana (RC). Algerino sale sul tetto del Comune con la moglie e i figli di 2 e 3 anni, gli punta un coltello al collo: “datemi un alloggio o ci buttiamo”

L’uomo ha puntato un coltello al collo dei figli di 2 e 3 anni minacciando: “datemi un alloggio o ci buttiamo”

Lavoratori tettoUn uomo di nazionalità algerina è salito, insieme a moglie e figli piccoli, sul tetto del Municipio di Casignana per protestare contro la mancata assegnazione di un alloggio popolare e poi ha puntato un coltello al collo dei bambini minacciando di buttarsi nel vuoto assieme a loro. All’uomo è stata prima tolta l’arma e poi è stato arrestato dai carabinieri. Già in passato l’uomo aveva minacciato anche alcuni dipendenti comunali danneggiando mobili e attrezzature d’ufficio.