Caridi presenta un’interrogazione a tutela dei tirocinanti del settore giustizia della Calabria

Strage via Palestro: parti civili istituzioni e familiariIl Senatore Antonio Caridi ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, per conoscere le misure che si intendono attivare al fine di coprire i posti rimasti vacanti nel bando del 04/11/2015 dai tirocinanti del settore giustizia. “La validità di questi tirocini è stata più volte sottolineata da Presidenti di Procure, Corte di Appello e Tribunali con missive indirizzate al Ministro della Giustizia in cui si suggeriva di prendere in considerazione l’ipotesi di procedere ad una stabilizzazione dei tirocinanti nei modi consentiti dalla Legge Italiana (concorso pubblico con riserva posti o concorso interno). Su 2600 tirocinanti attivi il 04/11/2015 è stato pubblicato un bando per una borsa lavoro di 12 mesi per soli 1502 di suddetti tirocinanti. Tale bando, purtroppo, come sempre, mette in risalto le ingenti penalizzazioni per la Calabria che si vede ridurre a soli 23 posti disponibili su 670 aventi diritto. Dei 1502 posti a rimanere scoperti sono circa 350 in Distretti Giudiziari difficilmente raggiungibili. L’interrogazione è strettamente legata al come verranno gestiti i posti rimasti vacanti nel bando del 04/11/2015, tenendo conto, inoltre, delle eventuali rinunce. La richiesta è di assegnare la maggioranza di questi posti ai Distretti Giudiziari presenti nella Regione Calabria in modo tale da tutelare chi, come in precedenza, è stato costretto a presentare domanda in distretti vicini come la Sicilia o, nel peggiore dei casi, al Centro Nord Italia. Nell’interrogazione si cerca di intravedere quale sia la strada migliore per tutelare i 1100 esclusi dal bando con l’obiettivo di permettere l’accesso ai successivi bandi del Ministero della Giustizia”.