Carbone ci ripensa: la Messina di Accorinti? Un “free water”

Il Pd cambia improvvisamente linea e il commissario cittadino boccia l’alleanza che rivendicava qualche mese addietro: “Messina merita di più”

LaPresse

LaPresse

Se non è una giravolta, poco ci manca: dopo essersi impegnato a  fianco dell’Amministrazione, affibbiando al Pd il ruolo di alleato della Giunta, Ernesto Carbone – commissario cittadino della forza dem – ha rivisto le sue posizioni a 360°, sferrando un duro attacco all’operato di Accorinti & c. “Altro che free Tibet. Messina è free water e free food. Messina è senza né acqua né cibo nelle mense.  A sua insaputa e di certo contro la sua volontà. E specialmente, Messina è senza un sindaco e un’ Amministrazione capace di garantire l’abc dei servizi ai propri cittadini” ha affermato Carbone nella serata di ieri. La pazienza del Pd è agli sgoccioli: anzi, per il commissario democratico “è davvero finita“, perché Messina merita di meglio. Un nuovo profilo combattivo, dunque, che curiosamente coincide con l’esodo verso Forza Italia dei genovesiani, quasi quella fuga fosse servita come espediente per rimescolare le carte e suonare la carica.