Calabria, Musella: “servono strumenti più adeguati per la lotta alla ‘ndrangheta”

Adriana Musella“Si parla tanto di lotta alla ‘ndrangheta ma poi non si danno strumenti per operare e si lasciano i guerrieri con le arme spuntate e le pallottole a salve. Siamo stanchi dei sermoni istituzionali ,delle bugie e delle parate. Alla vigilia della visita del Presidente Mattarella in Calabria, onde evitare ennesime passerelle e frasi di circostanza. Il Coordinamento antimafia Riferimenti denuncia la grave situazione in cui versano tribunali e Forze di polizia in Calabria più’ che altrove lasciate al loro destino. Un esempio per tutti lo stato dei parchi macchine che è a dir poco allucinante”, scrive in una nota la presidente dell’associazione Riferimenti Adriana Musella. “Mancano autovetture e quelle poche che ci sono ,hanno centinaia di migliaia di chilometri per cui un giorno sì e l’altro pure restano a terra lungo strade e autostrade. Se non si viene uccisi per mano dei criminali ,si rischia di morire sull’asfalto. Inascoltati – prosegue- a Roma il grido d’allarme di magistrati e questori che più’ volte hanno fatto presente la precarietà’ della situazione. Non scendano, poi, i ministri o chi per loro a parlarci della sicurezza di questo Paese e di questa regione ne’ tanto meno della loro impegno nella battaglia contro la criminalità’ organizzata che tra leggi svilite e inadempienze viene sempre più’ lasciata alla buona volontà’ dei vari Don Chisciotte?”, conclude.