Bova (Rc), contrattualizzati anche per l’anno 2016 15 precari Lsu/Lpu

BovaUn bel modo per concludere l’anno appena trascorso per quindici lavoratori ex Lsu-Lpu in servizio presso il Comune di Bova i quali, lo scorso 30 dicembre, nella sede comunale, hanno sottoscritto il contratto di lavoro a tempo determinato per tutto l’anno 2016 per 26 ore settimanali. Soddisfatto il sindaco Santo Casile che ha ricevuto la nota n. 394099, pari data, dalla Regione Calabria, Dipartimento n.7 “Sviluppo economico- Lavoro- Formazione e Politiche Sociali” avente per oggetto “Processo di contrattualizzazione a tempo determinato Lsu/Lpu- Proroga termini ed indicazioni operative”. La circolare, recante le firme del Presidente della Regione, Mario Oliverio, dell’Assessore al ramo, Federica Roccisano e del Dirigente, Antonio Nicola De Marco, parte dalla premessa che essa fornisce indirizzi operativi sulla possibilità di proroga del contratti a tempo determinato sottoscritti dagli Enti interessati coi Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità di cui alle Leggi n. 280/98 e n. 468/97. Per gli Enti che nell’anno 2015 avevano già provveduto a sottoscrivere la contrattualizzazione per la durata di 12 mesi, a decorrere dallo scorso primo gennaio, la Regione ha disposto che si possa “procedere alla proroga del rapporto in essere adottando alcune specifiche modalità tra cui una delibera di Giunta di presa d’atto della stessa circolare regionale alla quale allegare “l’appendice di proroga contrattuale nonché l’elenco dei lavoratori interessati con la relativa categoria”. Nella stessa giornata, il Primo cittadino, ha convocato una riunione di Giunta a cui hanno presenziato il vice sindaco, Pietro Mangiola, gli Assessori Giuseppe Francesco Casile e Rocco Santo Vitale ed il Segretario comunale, Rocco Artuso che con delibera G.M. n. 78, ha immediatamente dato corso agli adempimenti previsti. Subito dopo i precari interessati hanno sottoscritto il contratto. “Auspico con tutto il cuore – ha commentato il sindaco Casile- che questo ulteriore atto possa rappresentare per i nostri lavoratori l’ultimo step in attesa della stabilizzazione con contratto a tempo indeterminato dopo una precarietà durata circa un ventennio. Si tratta di lavoratori che da sempre assicurano servizi essenziali per le nostre comunità e che, quindi, costituiscono una risorsa”. Il sindaco di Bova non ha mancato di ringraziare i quindici precari per il lavoro svolto augurandosi che con il nuovo anno possa arrivare, finalmente, la tanto attesa e meritata contrattualizzazione.